La scommessa delle ferrovie thailandesi

119

THAILANDIA – Bangkok 29/01/0215. Giappone e Thailandia hanno concordato in linea di principio di sviluppare una rete ferroviaria che collegherà il progetto Dawei in Myanmar con la Cambogia attraverso quattro province della Thailandia.

Un memorandum d’intesa dovrebbe essere firmato in Giappone nel mese di febbraio, quando il primo ministro thailandese, generale Prayuth Chan-Ocha, visita il paese del Sol Levante. Il percorso della linea Est-Ovest è probabile che interessi Kanchanaburi, al confine tra la Thailandia e il Myanmar, fino a Bangkok, Chachoengsao e Sa Kaeo, nei pressi della Cambogia. La mossa segue l’accordo tra la Thailandia e la Cina per la costruzione di una linea ferroviaria, che parta da Nong Khai, Thailandia nord-orientale, fino al porto di Map Ta Phut, a sud di Bangkok. La linea Nord-Sud si estenderà per 873 km e sarà a scartamento normale e secondo i primi colloqui, anche la rete Est-Ovest è probabile che avrà un scartamento normale.
È previsto poi uno sviluppo ferroviario congiunto Cina-Thailandia, per supportare meglio la contiguità fisica tra le due nazioni, così come la linea Nord-Sud sarà compatibile con la ferrovia tra Cina e Laos. Lo sviluppo congiunto con un leader tecnologico come il Giappone è visto come una grande opportunità per la Thailandia per migliorare il suo sistema ferroviario. Attualmente, i colloqui sono ancora a livello iniziale e non è stato stipulato alcun accordo ufficiale; tutta l’attenzione è sul viaggio del primo ministro Prayuth in Giappone a febbraio 2015, che dovrebbe far luce sul futuro del sistema ferroviario della Thailandia.