TERRORISMO. Controlli internazionali sui passaporti per Thalys e Eurostar

60

Le autorità dei Paesi Bassi, del Belgio, della Francia e del Regno Unito si sono accordate per riprendere i controlli d’identità dei passeggeri sui treni internazionali. Lo ha annunciato in ministero dell’interno del Belgio.
Il portavoce del Ministero ha detto che i quattro paesi hanno l’intenzione di creare una task force speciale, che comprenda rappresentanti degli operatori ferroviari Eurostar e Thalys, che possano controllare a dei varchi appositi i documenti d’identità dei passeggeri sui treni internazionali in arrivo e in partenza da Bruxelles.

I lavori per il progetto pilota inizieranno immediatamente, con una proposta iniziale e ulteriori dettagli previsti per la fine di marzo

L’iniziativa mira a frenare la minaccia di attacchi terroristici sul continente europeo.

Dopo gli attacchi terroristici a New York dell’11 settembre 2001, i passeggeri degli aerei in Europa hanno dovuto passare attraverso il controllo passaporti, ma le stesse misure non si applicano ai viaggi in treno all’interno dello spazio Schengen dell’Unione europea.

Belgio, Olanda, Germania e Francia hanno da mesi espresso l’intenzione di prorogare i controlli dei documenti per i viaggiatori internazionali che arrivano via strada, ferrovia e mare.
La task force lavorerà anche sull’introduzione di liste dei passeggeri per i treni internazionali ad alta velocità. L’intenzione alla base di questo in modo che i servizi di sicurezza possono assicurarsi che nessun criminale ricercato possa imbarcarsi su un treno.

Ci saranno anche più severi controlli di sicurezza prima della partenza per assicurarsi che la persona che ha acquistato il biglietto sia la persona che salga sul treno.

Simili misure di sicurezza sono state attuate su tutti i treni Thalys dal 2015, dopo l’attacco sventato su un treno Thalys tra Amsterdam e Parigi ad agosto 2015.

Tornelli di sicurezza sono stati installati sulle stazioni a Parigi e Lille e misure simili anche ad Amsterdam e Bruxelles.

Lucia Giannini