Sogno europeo per Tblisi

57

GEORGIA – Tblisi. 10/09/13. In una intervista esclusiva l’edizione georgiana di Azattyk, il Primo Ministro della Georgia, Bidzina Ivanishvili ha detto che «la Georgia continuerà a cercare di entrare nell’Unione Europea, ma allo stesso tempo guarda all’Unione Eurasiatica».

A quanto pare al presidente georgiano piace molto la politica estera dell’Armenia, che trova molto equilibrata e a detta di Ivanishvili la Georgia sta valutando che cosa è più conveniente. 

In realtà i pallini della Georgia, e non da ora, sono l’ingresso nella UE e soprattutto nella NATO. Ma se la strada europea dovesse essere perigliosa allora tenterà l’esperimento euroasiatico, quel sogno ovvero, in cui anche la Russia fa parte dell’Unione europea,  «perché hanno bisogno l’uno dell’altro. Inoltre, la Russia diventerà anche un membro della NATO e un caro amico degli Stati Uniti» sostiene il primo ministro. 

«Vogliamo la libertà, la garanzia dei diritti umani, l’uguaglianza, la democrazia e la costruzione di istituzioni democratiche» continua Bidzina Ivanishvili, ancora una volta intende sottolineare che la nascita dell’Unione eurasiatica può avvenire solo nel pieno rispetto delle diverità dei popoli e non nella dissoluzione delle nazioni in un ennesimo gigante. 

Dell’Unione europea, Bidzina Ivanishvili, ama «i valori europei comunitari. il rispetto dei diritti umani, un mercato competitivo e l’assenza di corruzione, questa è l’essenza dell’Europa». Per il primo ministro georgiano in altre parole la democrazia moderna ha partorito il suo miglior figlio, o meglio figlia, con la nascit dell’Unione europea. Per quanto concerne la Russia Ivanishvili ha ribadito che per ora sono ottimi i rapporti commerciali ed economici. Ma le relazioni politiche sono molto fragili, una cosa che il primo ministro ha definito “sconcertante” è il filo spinato messo ai confini dai soldati russi, si sta lavorando per migliorarli.