Più tasse in Daghestan

9

DAGHESTAN – Machačkala. 29/05/16. L’evasione fiscale è un problema anche in Dagestan.

L’ex direttore CBD dello stabilimento di mattoni e piastrelle sarà sul banco degli imputati per le tasse evase, un altro imprenditore del Krasnodar ha eluso il pagamento di 46 milioni di rubli in tasse. Nella regione di Nalchik, l’ex capo di “Vodokanal” è sospettato di evasione fiscale. Nonostante tutto il Daghestan, nel primo trimestre del 2016, ha raccolto a 660,1 milioni di rubli in più di tasse rispetto allo stesso periodo del 2015. Si tratta di 11% in più del reddito complessivo, ha riferito il RIA “Daghestan”. Nel periodo da gennaio a marzo, i pagamenti fiscali e non fiscali della regione sono stati pari a 6,8 miliardi di rubli, pari a 102 per cento dei valori previsti. Di tali entrate nel bilancio RD ha ricevuto 5,1 miliardi di rubli dai bilanci locali e 1,7 miliardi da quello nazionale. Si fa notare che la crescita significativa nella riscossione delle imposte è stata fatta sulla tassa di proprietà, tassa sulla proprietà personale, imposta fondiaria, UTII, imposta sul reddito delle persone fisiche, nonché le accise sugli alcolici. Fonte dagestan.new.