Sei suicidi in carcere a Taiwan

87

TAIWAN -Kaohsiung City. 12/02/15. Finisce tragicamente un assedio carcere in una struttura correzionale nel sud di Taiwan Kaohsiung City con il suicidio dei sei detenuti che tenevano guardie e polizia in ostaggio da 14 ore. taiwantoday.tw

«Possiamo confermare che quattro dei detenuti si sono suicidati intorno alle 05:10, gli altri due si sono sparati contemporaneamente dopo 20 minuti» ha detto il vice ministro della Giustizia Chen Ming-tang . Secondo il Ministero della Giustizia, l’incidente è iniziato intorno alle 4 del pomeriggio del giorno prima, quando i prigionieri hanno preso d’assalto armeria dell’istituzione e sequestrato quattro fucili, sei pistole e 200 munizioni. Hanno anche preso un certo numero di guardie in ostaggi. I detenuti erano guidati da Cheng Li-teh, che stava scontando 28 anni di pena per omicidio, e il gruppo comprendeva Chin Chu-sheng, Chin I-ming, Huang Hsien-sheng, Huang Tzu-yen e Wei Liang-ying, tutti condananti a 25 anni a vita per detenzione e spaccio di droga, rapina. Alle 11 di sera, il direttore della MOJ Agenzia di correzione Wu Sen-Chang è entrato nella prigione e ha avviato negoziati con il gruppo. Tra le richieste dei detenuti malcontento per le condizioni carcerarie e per il recente rilascio su cauzione medica dell’ex presidente Chen Shui-Bian. La questione del pagamento insufficiente per il lavoro svolto nella struttura è stato anche menzionato. I parenti dei detenuti sono stati poi chiamati per assistere con i negoziati su richiesta del gruppo. Intorno 03:00, la guardia testa è stato rilasciato dopo che il gruppo ha fatto saltare un drone che stava sorvolando il carcere. Il presidente Ma Ying-jeou ha esteso gratitudine alle guardie e la polizia per le loro prestazioni ammirevole durante la situazione di stallo. Egli ha anche espresso rammarico per le azioni dei prigionieri. «Non possiamo tollerare la presa di ostaggi per rimostranze o fare un punto» ha detto. «Un rapporto ufficiale di indagine saranno consegnati nei prossimi giorni o giù di lì, con tutte le riforme proposte recensite e attuate entro una settimana».