L’Azerbaijan è partner Tap

45

AZERBAIJAN – Baku 11/7/13. Il presidente della Socar Rovnag Abdullayev Ibrahim ha detto che la società di Stato sarebbe diventata un partner del Trans Adriatic Pipeline (Tap) con una quota del 20 per cento.

Abdullayev ha detto che BP e Total sarebbe diventate partner Tap: BP con il 20 per cento e Total con il 10 per cento. Alternativo alla Tap, il gasdotto Nabucco-West,, che andrà dal confine turco-bulgaro verso l’Austria, sarà realizzato dopo che la Tap verrà completatoa, cioè dopo il 2020, secondo Abdullayev. Il consorzio Shah Deniz aveva confermato il 28 giugno che la Tap era stata scelta per il trasporto del gas di Shah Deniz II verso l’Europa, mentre il progetto rivale Nabucco West veniva messo in secondo piano. La Tap è un progetto di gasdotto che servirà a trasportare il gas naturale dal Mar Caspio, dall’Azerbaijan esattamente, attraverso Grecia, Albania,  Mare Adriatico, Italia e in seguito verso l’Europa occidentale. Il gasdotto Tap, che si estende per 870 chilometri, dovrebbe iniziare ad essere operativo nel 2019, con una capacità di 10 milioni di metri cubi di gas all’anno.