Tanap: Turkmenistan invitato ai lavori

49

AZERBAIJAN – Baku. 30/01/15. La Turchia e l’Azerbaijan hanno invitato il Turkmenistan a partecipare alla realizzazione del progetto del gasdotto Trans-Anatolian (TANAP). A dirlo all’agenzia di stampa Trend, il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu mentre si trova in visita ufficiale per una trilaterale dei ministri degli esteri ad Ashgabat. Notizia riportata anche dal portale turco Haber 46 che citato fonti del ministero degli Esteri del paese.

TANAP prevede il trasporto di gas dal giacimento di Shah Deniz in Azerbaigian dal confine georgiano-turco ai confini occidentali della Turchia. La capacità iniziale di TANAP dovrebbe raggiungere 16 miliardi di metri cubi di gas all’anno. Circa sei i miliardi di metri cubi saranno consegnati alla Turchia e il resto del volume verso l’Europa. Alla Turchia il gas azero arriverà nel 2018. Mentre in Europa arriverà nei primi mesi del 2020, quando sarà terminata la costruzione della Trans Adriatic Pipeline (TAP). Il costo del progetto è stimato a10-11 miliardi dollari. I contratti per la fornitura di tubi per la costruzione di TANAP sono stati firmati ad Ankara in Turchia il 14 ottobre scorso e vedono impegnate sei società turche e una società cinese.
Mannesmann-Noksel-Erciyas e Umran-Emek consorzi della Turchia, e la società Toscelik Profil ve Sac Endustrisi, così come l’imprenditore cinese Baosteel che in Europa ha vinto la gara per la fornitura di tubi per il progetto TANAP. Tutte le aziende che parteciperanno alla costruzione e fornitura di progetto TANAP in Turchia sono esenti da IVA.