Talebano tagiko arrestato a Ekaterinburg

7

RUSSIA – Ekaterinburg 09/11/2015. Nella città di Ekaterinburg, nella regione di Sverdlosk, è stato arrestato un cittadino tagiko, accusato di essere un combattente talebano.

Asliddin Nurov, secondo la Tass, questo il nome fornito dal ministero degli Interni russo. «È sospettato di far parte di gruppi armati dal 2010, è stato un talebano che ha combattuto al confine tra Afghanistan e Pakistan», riporta la nota del ministero. Secondo il ministero dell’Interno, Nurov sarebbe arrivato in aereo a Ekaterinburg per nascondersi dalle autorità inquirenti che gli davano la caccia. «Era nascosto in un appartamento, dove è stato arrestato dalla polizia. Durante la perquisizione delle forze di sicurezza, sono stati scoperte e sequestrate una decina di libri in lingua straniera, il cui contenuto viene analizzato dal Centro per la prevenzione dell’estremismo e dal Fsb».
Secondo le forze di polizia russe, Nurov, dal 2005 al 2008, ha studiato diritto dell’Islam nella scuola religiosa “Mahzan-ul-Ulum”, nella città di Hosh nella Repubblica dell’Iran, e nel 2009 nella città di Peshawar in Pakistan, sarebbe stato addestrato nell’uso delle arti marziali. Attualmente detenuto, le autorità taighe ne hanno chiesto l’estradizione. L’arresto di Nurov è stato condotto dall’Interpol e dal centro antiestremismo, insieme al Fsb della regione di Sverdlovsk, conclude la nota.