Firtash, oligarca Ucraino perde proprietà in Tajikistan

65

TAGJIKISTAN – Dushanbe 26/03/14. Secondo la testata Asia Plus, le autorità giudiziarie hanno invalidato il contratto sulla privatizzazione della fabbrica tagika di fertilizzanti TojikAzot e sarà di proprietà dello Stato. Asia Plus cita come fonte l’Agenzia per lo Stato per il controllo finanziario e la lotta alla corruzione. L’azienda è di proprietà di Firtash, oligarca ucraino, vicino a Putin arrestato in Austria su mandato FBI.

Secondo lui, l’agenzia anticorruzione ha chiesto alla Corte di Khatlon Corte economica, di invalidare il contratto di costituzione di Closed Joint – Stock Company ( CJSC ) TojikAzot. «Questo contratto è stato firmato nel 2002, quando Zayd Saidov stato Ministro dell’Industria del Tagikistan» ha detto la fonte. «La decisione è stata presa quando il top manager di TojikAzot è stato arrestato in Austria con il sospetto di appropriazione indebita di fondi e vendita illegale delle apparecchiature dell’impianto». «Se le autorità giudiziarie invalidano il contratto si potrà statalizzare la TojikAzot» ha detto la fonte , aggiungendo che l’ispezione delle attività di TojikAzot è in corso. TojikAzot è in parte di proprietà dello Stato, con il governo che controlla una quota del 25 per cento nell’impresa. Il resto, il 75% appartiene all’azienda Cipriota, Highrock Holdings Ltd , di proprietà di oligarca ucraino Dmitry Firtash».
Negli ultimi 15 anni Firtash è stato uno dei principali investitori nel settore energetico e dell’industria chimica in Europa centrale e orientale. Le sue aziende sono presenti in Ucraina, Germania, Italia, Cipro, Tagikistan, Svizzera, Ungheria, Austria ed Estonia. Il gruppo internazionale di società del Gruppo DF (Il gruppo Firtash delle imprese) fondata da Firtash nel 2007 consolida le attività nel settore chimico, settore energetico e immobiliare. Mr. Firtash, 48 anni, è uno degli uomini più ricchi dell’Ucraina con patrimonio, tra banche, energia e agricoltura, è stato arrestato dall’unità criminalità organizzata della polizia austriaca a Vienna il 12 marzo dopo che un tribunale federale statunitense ha pubblicato un mandato d’arresto a seguito di un otto anni di indagine da parte dell’FBI. Il Financial Times osserva che Firtash ha stretti legami con la Russia ed è un giocatore chiave nel commercio del gas russo-ucraina. Uomo influente nella regione di Donets’k. Il Gruppo DF, holding di Firtash, ha descritto il suo arresto come un “malinteso” che dovrebbe essere risolto al più presto.