Scendono le rimesse dalla Russia

7

TAJIKISTAN – Dushanbe. 13/09/15. La testata Asia-Plus riporta che nel corso del primo semestre del 2015, i flussi di rimesse dalla Russia al Tagikistan sono scese del 58,6 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Secondo la banca centrale della Russia, solo 696 milioni di dollari sono stati inviati attraverso il sistema di trasferimento di denaro in Tagikistan dalla Federazione russa nei primi sei mesi di quest’anno, che è stato 972 milioni di dollari in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (1.668 milioni dollari USA). Flussi delle rimesse dalla Russia in Uzbekistan e Ucraina sono significativamente diminuiti nello stesso periodo di sei mesi. Nel frattempo, la Banca nazionale del Tagikistan (NBT) ha rilevato che 1.162 miliardi di dollari sono stati rimessi a banche del paese nel corso dei primi sei mesi di quest’anno, un calo del 32 per cento in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. 3.831 miliardi di dollari (USD) sono stati inviati attraverso il sistema di trasferimento di denaro in Tagikistan dalla Federazione russa lo scorso anno, che è stato 324 milioni di dollari, o quasi l’8 per cento, meno rispetto al 2013. I flussi di rimessa dello scorso anno in Tagikistan sono stati stimati intorno al 45 per cento del prodotto interno lordo del paese, che si attesta a 45,6 miliardi Somoni (equivalente a 8,6 miliardi di dollari) nel 2014.