La Bei presta 70 milioni di euro al Tajikistan

43

TAJIKISTAN-Dushanbe. 14/06/15. La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha prestato 70 milioni di euro al Tagikistan per finanziare la costruzione di una linea di trasmissione elettrica da 500 kV volta a interconnettere i sistemi di alimentazione di Tagikistan e Kirghizistan e ancora una linea per rafforzare la rete dorsale interna del Tagikistan.

Fonte Asia Plus. Durante l’incontro tra le delegazioni dei due paesi i due hanno discusso le questioni relative allo stato e le prospettive di una ulteriore espansione della cooperazione bilaterale in materia di centrali idroelettriche, la costruzione di linee elettriche e lo sviluppo dei settori agrari e bancario del paese. L’accordo finanziario tra il governo del Tagikistan e la BEI del valore di 70 milioni di euro rientra nel CASA – 10000 per l’attuazione del programma per la trasmissione elettrica in Asia centrale Asia meridionale.
Il documento è stato firmato dal Sig Wilhelm Molterer e ministro delle finanze tagiko Abdusalom Qurboniyon.
Nel frattempo, il sito web della BEI riporta che la BEI ha prestato 70 euro al Tagikistan per finanziare la costruzione di una linea di trasmissione di energia elettrica a 500 kV di 477 chilometri per interconnettere reti elettriche Tagikistan e Kirghizistan di e una linea di 120 chilometri per rafforzare la rete dorsale interna del Tagikistan . L’obiettivo è quello di aumentare l’affidabilità dei sistemi elettrici e di consentire lo sviluppo del commercio di energia elettrica regionale in Asia centrale. La BEI finanzierà anche la proroga di tre sottostazioni elettriche esistenti: due in Tagikistan e uno in Kirghizistan, e la costruzione di una nuova sottostazione 500/220 kV in Tagikistan. Il progetto è parte del Progetto CASA 1000 che copre quattro paesi asiatici – il Tagikistan, il Kirghizistan, l’Afghanistan e il Pakistan. Wilhelm Molterer, Vicepresidente della BEI, ha dichiarato: «Il prestito BEI contribuirà a migliorare l’affidabilità e la capacità delle infrastrutture dell’energia vitale necessaria per migliorare la qualità della vita dei cittadini tagiki e per un ulteriore sviluppo economico della regione. La nuova infrastruttura energetica favorirà gli scambi di energia elettrica con i paesi vicini e permetterà di attirare gli investitori stranieri a causa di forniture energetiche sicure». La Banca europea per gli investimenti (BEI) è senza scopo di lucro istituto di credito dell’Unione europea a lungo termine fondata nel 1958 con il trattato di Roma. Come “banca policy-driven” i cui azionisti sono gli Stati membri dell’UE, la BEI utilizza le operazioni di finanziamento per realizzare l’integrazione europea e la coesione sociale. La BEI è un’istituzione finanziaria internazionale di proprietà pubblica e dei suoi azionisti sono gli Stati membri dell’UE. È il più grande istituto di credito pubblico internazionale al mondo. Il ruolo della Banca è quello di fare la differenza per il futuro dell’Europa e dei suoi partner per sostenere gli investimenti che ulteriormente gli obiettivi politici del suono. Sebbene circa il 90 per cento dei progetti finanziati dalla BEI sono basati nei paesi membri dell’Unione Europea, la banca finanzia progetti in circa 150 paesi.