SURINAME. I francesi trovano l’Oro Nero

68

Due settimane dopo l’ingresso di Total in un blocco altamente prospettico al largo del Suriname, gestito dalla statunitense Apache Corporation, le due compagnie petrolifere hanno annunciato una significativa scoperta petrolifera nel blocco, alimentando la speranza che le scoperte della Guyana si stiano estendendo nelle acque del vicino Suriname. Apache e Total hanno fatto la scoperta petrolifera presso il pozzo Maka Central-1, trivellato al largo del Suriname nel blocco 58, nel quale Total aveva appena acquisito un interesse lavorativo e un’attività operativa del 50%, riporta Oilprice.  

Dopo la perforazione del pozzo Maka Central-1 nel blocco 58, Total e Apache hanno trovato il petrolio. Le scoperte più importanti al largo del Suriname potrebbero trasformare il paese sudamericano in un produttore di petrolio, così come importanti scoperte petrolifere hanno reso la vicina Guyana il più recente produttore di petrolio del mondo.

Apache aveva condotto un lavoro di esplorazione al largo della costa del Suriname da sola, ma i risultati erano stati soddisfacenti. L’arrivo di un partner, gli ha portato aiuto finanziario, compresi 5 miliardi di dollari in contanti per i suoi primi 7,5 miliardi di dollari di capitale per la valutazione e lo sviluppo del Blocco 58, oltre al rimborso della metà di quanto ha speso finora per l’esplorazione nella zona.

Il Suriname non ha una storia come produttore di petrolio, ma è un vicino della Guyana, e la Guyana è diventata il centro dell’attenzione recentemente dopo che Exxon e Hess hanno fatto una serie di scoperte petrolifere al largo della piccola nazione sudamericana. Le riserve in un solo blocco, Stabroek, sono state stimate in oltre 5 miliardi di barili di greggio.

Alla fine dello scorso anno, infatti, la Guyana è quindi entrata ufficialmente nelle fila delle nazioni produttrici di petrolio. La ExxonMobil ed il suo partner Hess Corporation hanno avviato la produzione petrolifera dal giacimento di Liza, al largo della Guyana, prima del previsto e a meno di cinque anni dalla prima scoperta del petrolio.

Il primo carico di petrolio della Guyana sarà venduto entro diverse settimane, mentre la produzione di Liza Fase 1 dovrebbe raggiungere la piena capacità di 120.000 barili di petrolio al giorno (bpd) nei prossimi mesi, ha detto la Exxon.    La Apache Corp. ha visto il suo prezzo delle azioni salire di oltre il 20% alla notizia.

Maddalena Ingrao