Falliti i colloqui per il Sud Sudan

48

SUD SUDAN – Giuba 07/03/2015. Il processo di pace del Sud Sudan si è interrotto di nuovo e le sanzioni delle Nazioni Unite questa volta potrebbero essere utilizzate per punire entrambi i contendenti, imponendo un embargo sulle armi contro il paese nato nel 2011. 

I colloqui di pace tra governo e ribelli del Sud Sudan è stato interrotto il 6 marzo dopo che le parti non sono riuscite a raggiungere un accordo entro la mezzanotte del 5 marzo.
«Proseguendo la guerra, si ignorano palesemente gli interessi del popolo» ha detto il mediatore, il primo ministro etiope Haile Mariam Desalegn.