Uguaglianza di genere: Seul crolla

0

COREA DEL SUD – Seul 22/11/2015. La Corea si colloca al 115° posto mondiale nella classifica per uguaglianza di genere, secondo uno studio del World Economic Forum che confronta le opportunità per uomini e donne in 145 paesi.

Secondo Chosun Ilbo, che riporta la notizia, il punteggio della Corea si attesta a 0,651 su una scala in cui 1 corrisponde alla completa parità tra i sessi. I paesi che si collocano dietro Seul, sono in Medio Oriente, tra cui il Qatar (122) e l’Iran (141). La Turchia è l’unico membro Ocse a piazzarsi sotto la Corea: 130° posto. Il punteggio viene calcolato misurando «parità economica e politica, così come l’accesso alla sanità e all’istruzione per entrambi i sessi», riporta lo studio del Wef. In termini di parità di retribuzione la Corea si classifica al 125°: lo stipendio medio delle donne coreane è di 22263 dollari, circa la metà dei 40mila annuo per gli uomini. La Corea si classifica al 102° in materia di istruzione e 101° per parità politica. Anche se la Corea ha un presidente donna, la percentuale di donne nell’Assemblea nazionale è al 16 per cento e nel Governo appena il sei per cento; per accesso alla sanità il paese si piazza al 79° posto. Islanda e la Norvegia sono le nazioni più “uguali”: in Islanda i salari delle donne sono pari all’89 per cento di quello degli uomini, mentre metà dei ministri e parlamentari sono donne e ci sono 1,3 volte donne professioniste rispetto ai maschi. Due paesi in via di sviluppo, Ruanda e le Filippine, si piazzano al sesto e settimo posto: il Ruanda ha un sistema di quote in parlamento, e nelle Filippine le donne studiano più degli uomini, e più donne che uomini arrivano a posizioni altamente remunerative. Anche il Giappone è andato male: 101° posto: la percentuale di dipendenti pubblici di sesso femminile è solo il nove per cento, e il paese non ha mai avuto un leader donna; solo il nove per cento dei parlamentari è di sesso femminile. La Cina è al 91° posto ed è nella fascia media, Ma ha perso punti per la preferenza data ai figli maschi. Su scala globale, lo stipendio annuo delle donne è di 11102 dollari, la metà dei 20554 dollari degli uomini.