Chi comanda i soldati di Seul?

56

COREA DEL SUD – Seul 14/09/2014. Funzionari di Seoul e Washington si incontreranno la prossima settimana per discutere del controllo operativo (Opcon) in tempo di guerra delle truppe sudcoreane.

Nel 2012, Seoul, secondo il ministero della Difesa sudcoreano, ha chiesto che il trasferimento Op, attualmente previsto per il dicembre 2015, sia ritardato ancora una volta. La richiesta è motivata dal terzo test nucleare nordocoreano d’inizio 2013, che ha modificato la situazione nella penisola coreana. L’esercito degli Stati Uniti ha preso il controllo operativo delle forze militari della Corea del Sud con la guerra di Corea nel 1950, e ha dato il controllo in tempo di pace a Seoul nel 1994, lasciando solo aperta la questione in caso di guerra. L’amministrazione liberale di Roh Moo-hyun, che aveva intrapreso una politica di avvicinamento con il Nord, ha negoziato il trasferimento del controllo operativo con l’amministrazione di George W. Bush nel 2006, tuttavia, la data di trasferimento originariamente prevista, aprile 2012, è stata ritardata su richiesta dell’amministrazione conservatrice di Lee Myung-bak nel giugno 2010 a seguito dell’affondamento della Cheonan e del secondo test nucleare del Nord. Al momento della richiesta dello scorso anno, gli Usa erano propensi a mantenere la data del 2015. L’agenzia di stampa Yonhap, riportando la notizia della riunione del 9 settembre del Korea-Usa Integrated Defense Dialogue (Kidd), afferma che le due parti dovrebbero presentare i propri “scenari di trasferimento”. L’obiettivo è quello di giungere ad un accordo sulla data di trasferimento entro ottobre quando si terrà un incontro sulla sicurezza dell’area a cui parteciperanno i leader delle due nazioni.