Seul e Teheran triplicano gli affari

8

IRAN – Teheran 04/05/2016. Iran e Corea del Sud intendono triplicare il loro volume commerciale annuale oggi pari a 18 miliardi di dollari.

Park Geun-hye è stato il primo presidente della Corea del Sud a visitare l’Iran dall’inizio delle loro relazioni diplomatiche nel 1962; la visita ha lo scopo, riporta Channel News Asia, ritrovare nuove fette di mercato nell’area iraniana.
Park, che è accompagnata da diversi ministri e una delegazione economica di 230 membri, è stata ricevuta anche dall’Ayatollah Ali Khamenei, oltre che incontrare il presidente Hassan Rouhani. Khamenei ha detto che Teheran e Seoul beneficerebbero di “relazioni continue e stabili”, se libere da influenza degli Stati Uniti. Il primo giorno della visita di Park è stato dedicato allo sviluppo delle relazioni nel settore energetico: energia e infrastrutture; petrolio, gas, ferrovie e porti. Teheran spera di aumentare le sue esportazioni di petrolio a Seoul portandole a 400mila barili al giorno dagli attuali 100mila, secondo il ministro del Petrolio Bijan Zanganeh, ripreso da Shana. I due governi hanno firmato 19 documenti di cooperazione, alla presenza dei presidenti, e altri protocolli di intesa dovevano essere firmato dal settore privato. La Woori Bank, in precedenza, ha aperto il suo ufficio a Teheran, è il primo ente finanziario sudcoreano ad avere un ufficio di rappresentanza in Iran, riporta l’agenzia di stampa Irna. L’incontro di Park con Rouhani ha riguardato anche la situazione nella penisola coreana tra i timori per il quinto test nucleare di Pyongyang.