SUDAN. Khartum pronta all’accordo con i ribelli

49

di Lucia Giannini SUDAN – Khartum 23/01/2017. Il Sudan è pronto a firmare un accordo di pace con i ribelli del Darfur, dopo che il presidente Omar Hassan al-Bashir ha esteso un cessate il fuoco unilaterale. La decisone politica, riporta Defence Web, è legata alla decisione degli Stati Uniti di revocare le sanzioni, che hanno messo in ginocchio l’economia del paese per due decenni. L’accordo non dovrebbe porre fine al conflitto in Darfur ma aiutare nel processo di pace; gli Stati Uniti, ancora sotto Amministrazione Obama, hanno detto che avrebbero sbloccato le attività del Sudan e rimosso le sanzioni finanziarie come risposta alla cooperazione di Khartoum nella lotta contro lo Stato islamico, ma avrebbe aspettato 180 giorni per valutare i progressi in materia di diritti umani e di risoluzione dei conflitti in Darfur.
Magdy Khalafalla, capo dell’ufficio del governo per la pace in Darfur, ha detto che un accordo dovrebbe essere firmato a Doha tra il governo e il Sudan Liberation Second Revolution, gruppo ribelle guidato da Abu al-Qasim Imam.