Brogli in Sudan

53

SUDAN – Khartoum 15/04/2015. Il candidato indipendente per la presidenza del Sudan, Omar Karim Awad, si ritira dalle elezioni, in segno di protesta contro una campagna elettorale definita una frode, documentando una serie di operazioni sospette ai seggi elettorali.

Secondo quanto riportato dall’agenzia Anadolu, Abu Bakr Thanon, direttore della campagna di Karim, ha detto: «Abbiamo documentato un certo numero di casi di frode in centri elettorali di Khartoum (…) non può trattarsi di una coincidenza un risultato giusto, quindi ritirato il nostro candidato».
Ha spiegato che “i casi di frode”, si sono verificati nel «permettere alle persone di votare senza verifica delle loro carte di identità e assicurarsi che fossero nel registro degli elettori».
Oltre a Karim Awad, che ha annunciato il suo ritiro, sono impegnati nella corsa presidenziale, 15 candidati, tra cui il presidente uscente Omar al-Bashir; le elezioni sono state boicottate dalla maggior parte dei partiti di opposizione.