Simulazioni per le unità sudafricane MONUSCO

14

SUD AFRICA – Pretoria 29/06/2016. Per partecipare al meglio alle operazioni di peacekeeping nel continente africano, unità di fanteria dell’esercito sudafricano si sono sottoposte a una formazione specialistica nella giungla vicino a Port St Johns, utilizzando apparecchiature di simulazione all’avanguardia, riporta Defence Web.

Il sistema utilizzato è il Gamer Manpack, della Saab, che permette una formazione scalabile e flessibile, il monitoraggio del singolo soldato, l’analisi dei dati di performance e un centro di controllo dell’esercitazione. La simulazione è parte di un programma di studio che comprendeva aspetti pratici, come attraversamenti fluviali, e ritrovamento di trappole esplosive. Il sistema manpack player può, secondo Saab, supporto fino a 80 giocatori ed ha una copertura radio fino a sei chilometri, a seconda del terreno. Il manpack è un sistema di comando e controllo in tempo reale che fornisce un feedback anche per i fucili d’assalto, le mitragliatrici, le armi di reparto e i fucili di precisione. Le unità che hanno partecipato alla simulazione verranno inviate nella Repubblica democratica del Congo come parte della Monusco.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMastercard a Cuba
Articolo successivoVia la Direttiva Hannibal