Il Sud Africa non invia truppe in Nigeria

12

SUD AFRICA – Pretoria 11/03/2016. Non è prevista alcuna presenza militare sudafricana in Nigeria nella lotta contro Boko Haram.

Quest’annuncio è dato dal capo di stato Maggiore sudafricano, generale Solly Shoke. «Noto con preoccupazione che alcuni media suggeriscono che il Sandf stia progettando di inviare forze speciali in Nigeria in un ruolo di combattimento in quel paese contro un noto gruppo di miliziani. Queste notizie sono prive di fondamento e pericolose», si legge nel comunicato di Shoke. Il generale ha confermato che discussioni bilaterali hanno avuto luogo tra il ministro sudafricano della Difesa, Nosiviwe Mapisa-Nqakula, e il suo omologo nigeriano, Mansur Dan Ali il 7 marzo a Abuja. «Quei colloqui erano nell’ambito delle iniziative diplomatiche di Mapisa-Nqakula con diversi paesi della regione, con il continente e il resto mondo. Il Sudafrica ha relazioni militari in tutto il continente e oltre», recita la nota. Il 8 marzo scorso i media nigeriani titolavano che il Sud Africa avesse dichiarato guerra a Boko Haram e aiutavano il governo nigeriano a combattere Boko Haram. Secondo quanto riportato da Defence News, il quotidiano The Punch titolava “Forze speciali del Sud Africa a combattere Boko Haram”; Premium Times titolava: “Nigeria e Sud Africa per collaborare sulla guerra al terrore» e i canali Tv ha riportavano che «il Sud Africa stava lavorando con i militari nigeriani». Sud Africa e Nigeria hanno relazioni bilaterali attraverso una Commissione Bi-nazionale strutturato (Bnc), istituita nel 1999 e hanno firmato 34 accordi bilaterali, tra cui memorandum d’intesa; il Bnc copre una vasta gamma di settori, tra cui commercio e investimenti, scienza e tecnologia, immigrazione e questioni consolari, difesa, agricoltura, ambiente, energia, arti e cultura.