Juba: falliti i colloqui di pace

28

SUD SUDAN – Juba. 30/12/14. A quanto pare i negoziati dell'”IGAD” per portare la pace nel Sud del Sudan sono a un punto morto.

L’IGAD (Comunità dell’Africa orientale )ha confermato che avrebbe consultato, e quindi suggerito una nuova data per l’inizio del prossimo ciclo di incontri tra le parti. Ovvero tra forze governative guidate da Riek Macha e gli uomini armati appartenenti ai suoi avversari l’ex vice presidente Salva Kiir, che ha accusato Machar di un colpo di stato militare. 

Negli ultimi giorni, i media etiopi hanno citato fonti informate (IGAD), che vi sarebbe un progetto di accordo di pace, predisposto dall’organizzazione, in attesa delle firme delle parti, il giro di colloqui riprenderà l’8 gennaio. Ma la data non è certa. Michael McCoy portavoce ufficiale della delegazione governativa per i negoziati di pace ha detto: «Non sappiamo cosa accadrà, nell’ultimo incontro ci hanno detto di andare solo se saremo chiamati». Dal 23 gennaio scorso, l’IGAD, guidata dal ministro degli Esteri del precedente e attuale ambasciatore in Etiopia in Cina, Seyoum Mesfin, ha dato vita ai negoziati in Etiopia tra il governo del Sud Sudan e l’opposizione armata ma non sono riusciti a porre fine alla crisi fino ad oggi.