Il DARPA di DAESH

49

STATO ISLAMICO – Raqqa 06/01/2016. Lo Stato islamico ha scienziati e esperti di armi e un vero centro di ricerca e sperimentazione militare.

Nella scuola vengono addestrati i jihadisti per effettuare attacchi “spettacolari” in Europa, oltre che per la produzione di sistemi d’arma in grado di colpire aerei passeggeri di linea e aerei militari. La notizia viene data da Sky News. Gli scienziati che lavorano in questa “università”, situata nella città Raqqa, stanno lavorando su parecchi progetti, illustrati in alcuni video, tra di essi spiccano: automobili radiocomandate per attacchi suicida (compresi di manichino termoriscaldato per non dare nell’occhio) e, fatto più inquietante, la riconversione di missili terra aria. Gli esperti del Daesh, russi turchi e maghrebini, stanno recuperando migliaia di razzi, scartati dai governi occidentali a causa della data di scadenza della batteria termina che li rende capaci di cercare il calore.
Gli specialisti dello Stato Islamico sarebbero riusciti a risolvere il problema della inutilizzabilità della batteria dopo un periodo di tre anni circa, rendendo così nuovamente operativi razzi e missili a ricerca termica, letali in più del novanta per cento dei casi. Sarebbero così in grado di poter contrastare gli attacchi portati dal cielo dalle forze occidentali e russe. Inoltre avrebbero creato anche automobili radiocomandate, che possono essere utilizzate per compiere attacchi terroristici e manichini con termostato autoregolante, in grado di mantenere la temperatura del corpo umano, in grado di bypassare le complicate apparecchiature di scansione, che protegge gli impianti di difesa e gli edifici governativi nei paesi occidentali.