STATO ISLAMICO. Si diffonde la All News di ISIS: WNN

114

Comincia a diffondersi il canale ISIS WNN, natali 19 ottobre scorso. Il nuovo broadcast di ISIS da dove partiranno news in inglese. L’idea “intelligente” che imita la CNN americana è quella dimostrare l’esistenza di una rete ISIS mondiale, in questo modo anche se le notizie saranno poche durante la giornata saranno però a carattere mondiale. L’obiettivo è ancora quello di raggiungere il popolo di ISIS sparso per il mondo e dare a ognuno dei fan dello Stato Islamico una rilevanza unica. Sono state postate per esempio, oltre alle notizie di Siria e Iraq, quelle dall’Afghanistan e dall’Egitto.

Questo rende il WNN in grado di parlare al mondo ISIS e agli altri per conto di ISIS. A queste notizie, immaginiamo, poi andranno ad aggiungersi quelle degli attentati anche di “poco impatto” come possono essere gli atti di accoltellamento nel mondo. O anche le notizie dubbie, ovvero i reati violenti non rivendicati, infine le punizioni divine: come le tempeste che uccidono per conto di Dio. Naturalmente non mancheranno le notizie inerenti ai bombardamenti dei nemici in territorio di ISIS. In questo modo ISIS riuscirà a rimpolpare il suo palinsesto “All News” di notizie.

È uscito il numero 102 di An Naba le cui grafiche sono state dedicate alla battaglia di Marawi, ultimi 5 mesi, e al concetto di coraggio nell’Islam. Della battaglia di Marawi ne è uscita una nella versione inglese, che verrà utilizzata per il prossimo numero di Rumiyah in preparazione. Sempre in termini teologici ritorna in rete uno scritto che mette in guardia gli imam e i fedeli a non abusare del nome di Allah. Mentre per tornare alle Filippine, ISIS ha postato una clip video di pochi minuti che mostra immagini di combattimento a Marawi con in sottofondo il nasheed: Fratelli di Marawi. Un altro video della durata di 9 minuti narra le battaglie dell’invasione dello sceicco al Adnani. Si tratta di immagini dell’attentato a Las Vegas, battaglia di Deir Ez Zor, al Sokhnah e Anbar. La grafica è di pessima qualità, ma il messaggio è chiaro: noi vi uccideremo ovunque vi troviate.

Sempre in tema di comunicazione è tornato il canale per lupi solitari, rappresentato con l’immagine di Anis Amri. Le indicazioni sul sito oggi erano molto chiare: costruire bombe evitando gli esplosivi meno stabili. Nel canale erano anche scritti in lingua inglese gli errori da evitare nella costruzione di ordigni. ISIS dunque continua a chiedere ai suoi di uccidere e di usare esplosivi.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.
È possibile acquistare il libro su Tabook.it