STATO ISLAMICO. ISIS apre la caccia all’uomo 

284

In questo periodo, gli account di ISIS hanno avuto due grandi obiettivi: spiegare ai jihadisti della rete jihadista on line che ISIS non è morta e dall’atra parte chiamare alle armi i mujahidin sparsi per il mondo “impuro” a compiere attentati.

Di fatto ISIS, dopo le ultime sconfitte in Iraq e Siria, caduta Rawa e Albu Kamal, deve assolutamente portare a casa un “trofeo” e quindi, da oggi, è aperta la caccia all’uomo da uccidere fuori dai confini ISIS.

Lo Stato Islamico c’è per rimanere e quindi farà di tutto per far parlare di sé. Non a caso, tra le pubblicazioni comparse, ci sono le operazioni ISIS compiute negli ultimi due anni e le grafiche dedicate a Dei Ez Zor, gli articoli che spiegano ai jihadisti di avere pazienza per arrivare alla vittoria. E, ancora, link a canali dedicati ai file audio e video dei leader ISIS, morti per lo Stato Islamico. Un grande “Amarcord” che ha come obiettivo quello di sollevare il morale delle truppe, oramai rifugiatesi in sparute località desertiche, tra Siria, Iraq e Afghanistan, pronti per ripartire per le prossime battaglie.

Non solo, ritroviamo on line molte grafiche contro i campionati del mondo di calcio (nella foto), quelle contro il Papa, ritornano quelle edite su Rumiyah che spiegano come attaccare e quali obiettivi. Oggi, poi, si è aggiunta una grafica contro un giornalista degli Emirati Arabi Uniti. Molti i post dedicati a A’maq, ovvero a distinguere il vero dal falso, i link originali di A’maq da quelli postati, per ingannare e ostacolare la comunicazione jihadista.

È stato editato, senza avere nessun clamore ufficiale, il primo numero della rivista Anfal, che porta lo stesso nome del genocidio iracheno di Saddam Hussein contro i curdi. Molto simile, per la grafica ad An Naba, Anfal posta articoli di cronaca e indicazioni sui materiali ISIS pubblicati. La domanda è: sostituirà An Naba? Oppure è una pubblicazione amatoriale?

Redazione 

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.
È possibile acquistare il libro su Tabook