STATO ISLAMICO. “I social media sono nostri”

67

Sono tornati attivi i canali dello Stato Islamico, sia Nashir in varie lingue (olandese, turco, curdo, arabo) che gli abbinati Nashir e A’maq. C’è stato molto slancio nelle comunicazioni di ISIS, dopo alcuni giorni di “assenza”, dove si pubblicava solo il Daily report, è ritornato ad esempio il bollettino radio. È stato ricostruito dunque il centro comunicazione, probabilmente colpito nei giorni scorsi. È uscito un nuovo nasheed in lingua inglese dedicato ai fratelli di Marawi, nel cui testo viene esaltato il Jihad filippino e i benefici per i combattenti nell’aldilà. Si tratta di un testo molto “elementare” dal punto di vista dottrinale.

Possiamo dunque affermare che le produzioni del broadcast ISIS sono ritornate regolari: audio, video, carta stampata, propaganda. Sono stati moltissimi i commenti sulle colpe statunitensi nella esplosione e relativo fallimento delle primavere arabe in Tunisia e Libia. E sempre in tema di futuri scenari, ISIS paventa che Joulani entro un mese si consegnerà ai turchi, mentre è imminente la guerra in Kurdistan tra peshmerga e sciiti. ISIS auspica che sia quanto più violenta e sanguinosa possibile ed è molto probabile che una volta cominciati gli scontri tenti di riprendersi alcune parti di Mosul.

Sono fioccati i ringraziamenti ad Allah per l’incendio che ha colpito la California, un chiaro segno che Dio vuole continuare la guerra contro gli USA così duramente colpiti dalle calamità naturali. Molte altre critiche ancora rivolte agli uomini di HTS , non solo al suo leader. ISIS sostiene che non sono veri musulmani e deride anche al Qaeda in Siria perché lo ritiene “impuro” incapace di seguire la legge della Sharia e i suoi comandamenti.

Per quanto riguarda invece il supporto teologico sono nati i canali per lupi solitari, canali che postano nasheed (canti sacri) jihadisti e ancora vecchie pagine “di storia” della rivista Daily Report di ISIS. Una delle prime pubblicazioni stile magazine di ISIS del 2012, dopo nacque Dabiq.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.
È possibile acquistare il libro su
Tabook.it