STATO ISLAMICO. “Distruggeremo la vostra Rete”

67

A seguito della pubblicazione della pubblicazione del docufilm di ISIS, i supporter dello Stato Islamico si sono sbizzarriti nella produzione di nuove grafiche contro l’Occidente. Contro gli Stati Uniti, poi, è arrivata una minaccia virtuale da parte delle unità Cyber di ISIS in ben tre lingue: arabo, francese, inglese (nella foto). Secondo quanto riportato dal testo della grafica, ISIS non ha intenzione di minimizzare la sua produzione on line e anzi è pronta alla battaglia finale. 

Minacce sono arrivate contro Amsterdam, Londra, Parigi e Bruxelles sempre con temi natalizi. Un altro post affermava che il Flames of War III verrà girato in Europa dopo gli attacchi che presto ci saranno. Altro tema importante è stato l’effetto sui combattenti di ISIS in Siria e Iraq del nuovo docufilm Flames of War II, ISIS ha preparato dei reportage fotografici per mostrare il giubilo dei combattenti. Sempre per diffondere e far parlare di Flames of War II ISIS ha aperto molti canali twitter che continuano a mettere on line link da dove scaricare il docufilm.

Altro tema caldo è stata l’edizione di An Naba che, al suo interno, ha una infografica dedicata a Flames of War II. La seconda grafica dell’edizione è dedicata ai Soldati di Dio. Molto materiale postato era dedicato ai combattenti in Khorasan: segno, questo, che ISIS sta per compiere un nuovo assalto in quelle aree. Molto materiale didattico, dedicato a specifici gruppi di combattenti, significa incoraggiamenti e indottrinamenti: una sorta di lavaggio del cervello prima dell’azione. Prima di una grande battaglia, ISIS in Khorasan ha perso un illustre, un Vice-emiro che si è associato ai Talebani e di certo non può permettersi altre defezioni di rilievo.

Tra i video in rete, da segnalarne uno, amatoriale, dedicato a tutti gli attacchi inghimazi fuori dallo Sham: Francia, Belgio, Germania, Stati Uniti; obiettivo del video è invitare a compierne altri.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.
È possibile acquistare il libro su Tabook