STATI UNITI. Washington fortifica le isole per contenere i missili cinesi

83

Gli Stati Uniti stanno progettando di ammodernare le loro strutture in un avamposto nel Pacifico occidentale secondo le immagini satellitari.

Le immagini mostrano come le infrastrutture esistenti a Wake Island, tra Guam e le Hawaii, gestito dall’aviazione militare statunitense, siano in fase di miglioramento e si stiano costruendo nuove strutture.

L’isola potrebbe anche ospitare difese antimissilistiche in caso di conflitto con la Cina o la Corea del Nord, che ora hanno missili in grado di colpire gli Stati Uniti continentali.

Il sito americano The Drive, ripreso a Scmp, e il blog War Zone, riportano che negli ultimi anni il Pentagono ha impiegato centinaia di milioni di dollari nella roccaforte, con una pista di decollo e di atterraggio lunga quasi 3 km e altre infrastrutture aeroportuali in fase di potenziamento, e la costruzione di un grande impianto solare e di altre strutture.

Il sito web ha detto che la base può essere utilizzata come “ripiego” per l’esercito statunitense, se le basi più a ovest venissero attaccate. Wake Island è stata teatro di intensi combattimenti tra le forze statunitensi e i giapponesi dopo l’attacco a Pearl Harbor nel 1941, ma la sua importanza strategica è svanita dopo la guerra.

Pearl Harbor, sull’isola hawaiana di Oahu, ad oggi rimane un’importante base navale, ma il lavoro per migliorare le strutture di Wake Island aiuterebbe a difendere il territorio statunitense da un attacco di missili cinesi.

Guam, un’altra base degli Stati Uniti, è dotata di una batteria di missili Terminal High Altitude Area Defence System, Thaad, per difendersi dagli attacchi missilistici della Corea del Nord. Ma l’anno scorso la Cina ha presentato il suo missile balistico DF-26, soprannominato “Guam killer”, e il DF-41 Icbm, che permetterebbe di colpire l’isola strategicamente vitale e la terraferma degli Stati Uniti.

Wake Island quindi è la prima buffer zone prima delle Hawaii, primo bersaglio dei missili del Pla.

La strategia degli Stati Uniti è quella di creare un sistema difensivo multistrato nel Pacifico, che si estende dalle basi in Giappone e nelle Filippine alle Hawaii, con Guam che gioca un ruolo chiave nella seconda linea di difesa.

Questa strategia è stata progettata per scoraggiare attacchi navali cinesi. L’ammodernamento di Wake Island potrebbe essere visto come parte dei preparativi del Pentagono per un futuro conflitto con la Cina, date le crescenti capacità missilistiche del Pla.

Graziella Giangiulio