STATI UNITI D’AMERICA. Giornalisti arrestati per aver raccontato le proteste anti Trump

71

di Luigi Medici STATI UNITI D’AMERICA – Washington 27/01/2017. Altri quattro giornalisti dovranno affrontare accuse che potrebbero portare a condanne di 10 anni di carcere e oltre 25mila dollari di multa per aver coperto le notizie sui disordini a Washington dopo l’insediamento di Donald Trump.
Secondo il britannico The Independent, si tratta di Jack Keller, produttore di documentari, Matt Hoppard, giornalista indipendente che ha riportato dal vivo in streaming gli eventi, Shay Horse, fotoreporter indipendente e attivista, Aaron Cantu, Evan Engel di Vocativ e Alex Rubenstein di Russia Today America.

Tutti e sei hanno coperto la marcia di protesta poi diventata violenta quando un gruppo di manifestanti mascherati si sono scontrati con la polizia.
Tutti e sei apparso nella Corte Superiore della capitale degli Stati Uniti e sono stati rilasciati su cauzione fino a ulteriori udienze nei mesi di febbraio e marzo.

Le Ong per la libertà gruppi di libertà di stampa hanno espresso indignazione per la loro detenzione e hanno chiesto la derubricazione delle accuse.