SPECIALE DAESH MATRIX #80

55

di Redazione  ITALIA – Roma 26/01/2017. La Rete di Daesh è in subbuglio per i fatti di Siria. I gruppi ribelli si sono dichiarati guerra l’un l’altro,  mentre sono in corso i colloqui di Astana. Oggetto della rissa è la richiesta da parte di Astana di escludere Jabhat Fateh al Sham dai gruppi dell’opposizione in Siria. C’è chi ha detto sì e chi no, venendosi così a creare una spaccatura, almeno apparente. Daesh ha seguito le conversazioni tra jihadisti siriani e non ha perso l’occasione per sottolineare che Joulani, ex di Daesh ed ex di Al Nusra, fondatore di Jfs, è un traditore e che quindi merita di morire. Sono tornate in rete le grafiche in lingua sulla proibizione degli strumenti musicali. È stato pubblicato il video in cui il Califfato mostra i suoi droni bombardieri. Il video, lungo 38 minuti e 33 secondi, fa vedere le diverse articolazioni delle forze di Daesh a Mosul; dalle operazioni istishhadi a quelle della Hisba; dai combattimenti delle forze di terra alle operazioni aeree del Califfato. Nel video, infatti, nella sua parte finale vengono mostrate le squadre che gestiscono i droni da ricognizione e i bombardamenti aerei di ISIS effettuati con dei droni commerciali modificati.
Molto risalto è stato dato alle notizie provenienti da Baghdad, migliori, dal punto di vista dello Stato Islamico, rispetto a quelle che arrivano da Mosul. Daesh ha attaccato posizioni e caserme degli sciiti a nord di Baghdad; altri attacchi a est di Baghdad. Nell’Anbar, l’esercito iracheno starebbe arrestando molti uomini delle tribù, si parla di Ramadi e Fallujah. Gli uomini sarebbero ingiustamente accusati di essere affiliati a Daesh.
Dall’Egitto ci arrivano una serie di notizie che raccontano le operazioni delle diverse articolazioni dello Stato Islamico. Si va quindi dalla dalle operazioni della Hisba come il bruciare le sigarette; ai servizi alla popolazione, come mostrano le immagini della riparazione delle linee elettriche nella regione. Non mancano le denunce delle distruzioni effettuate dall’esercito egiziano contro la popolazione locale: vengono diffuse infatti le immagini di case distrutte o bruciate e di famiglie costrette a vivere in terra nel deserto. reperite anche notizie sulla situazione bellica della giornata. Denunciate anche le “invasioni” israeliane dello spazio aereo del Cairo.
DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico.
È possibile acquistare il libro su Tabook.it