SPECIALE DAESH MATRIX #13

34

di Redazione ITALIA – Roma 09/11/2016. Oggi ci occupiamo di Siria e della campagna per Raqqa. È interessante notare, che i militanti del PKK hanno annunciato l’inizio della battaglia per conquistare Raqqa in coordinamento con le forze della coalizione internazionale.
Al momento a dirigersi verso Raqqa sono YPG e SDF, e secondo ISIS, truppe speciali americane vestite da YPG.

Circa 30 mila SDF si stanno ammassando ad al Hishah per poi scendere direttamente lungo un asse di 44 km su Raqqa. A differenza di quanto dicono i media italiani, i turchi non partecipano a questo assalto. Non intendono minimamente avvicinarsi alla zona, secondo quanto riportano fonti social di attivisti anti ISIS. I turni attualmente sono impegnati a combattere ad Aleppo in direzione di al Bab, proteggendo l’avanzata del FSA. Forze di Scudo dell’Eufrate hanno strappato ieri 6 villaggi a ISIS e sono ora a 10 km da al Bab. FSA, nel frattempo, combatte anche contro forze del regine di Assad ad Aleppo.

E ISIS in tutto ciò? A’maq riporta una serie di azioni in cui hanno colpito nei giorni scorsi il Pkk. Oltre 35 uomini del Pkk sono uccisi e feriti in un attacco portato vicino al villaggio di EI Malihah a sud ovest di Shaddadi, area di al Hasaka; altri 14 sono stati uccisi in un attacco istishadi nei pressi del villaggio di Hadiriyyah, a sud della città di Ayn Issa, nella campagna settentrionale di Raqqah. Una nuova operazione suicida nei pressi del villaggio di Luqtah, a est della città Ayn Issa, ore dopo la prima operazione, ha colpito sedici militanti, oltre a distruggere quattro veicoli.
In precedenza, gli aerei della coalizione internazionale avevano effettuato due attacchi aerei mira due case nel villaggio di Luqtah. Nel bombardamento sarebbero morti almeno sette civili.

La guerra continua.

 

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. Per informazioni e prenotazioni scrivere a: segreteria.redazione@agccommunication.eu