Sostegno UE e CELAC a Colombia e Venezuela

97

di Maddalena Ingroia  REPUBBLICA DOMINICANA – Santo Domingo 28/10/2016. I ministri degli Esteri e i capi delegazione dell’Unione europea e della Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi, o Celac, hanno  accettato di rafforzare il dialogo e lavorare per cercare soluzioni a problemi comuni come il cambiamento climatico al termine di una due giorni in cui sono stati anche discussi il processo di pace in Colombia e la situazione in Venezuela, in colloqui bilaterali paralleli.

Nella conferenza stampa, riporta Efe, dopo la firma della Dichiarazione di Santo Domingo, il rappresentante Ue per gli affari esteri e la sicurezza, Federica Mogherini, ha ribadito il sostegno Ue al processo di pace in Colombia e ha detto che il presidente Juan Manuel Santos era stato invitato a recarsi in Bruxelles il 12 dicembre per il lancio di un fondo fiduciario proprio per sostenere il processo di pace; Mogherini confermato di aver incontrato nella capitale dominicana il ministro degli Esteri colombiano Maria Angela Holguin ed ha sollecitato un “sincero” e “costruttivo” dialogo in Venezuela.

La Dichiarazione di Santo Domingo prevede di intensificare le relazioni finanziarie per affrontare meglio lo sviluppo e il cambiamento climatico; Mogherni ha poi incontrato anche i ministri degli esteri della Pacific Alliance, Messico, Colombia, Cile e Perù, per rafforzare i legami tra i due blocchi.

Il prossimo vertice Ue-Celac si terrà nel 2017 in El Salvador, che prenderà la presidenza Celac a gennaio 2017.