Hacker: bloccano la prima de “L’intervista”

33

USA – New York. 17/12/14. A New York è stata bloccata la prima del film, “L’Intervista”, sull’omicidio del presidente della Corea del Nord.

A quanto pare degli hacker hanno attaccato la Sony Picture, il gruppo aveva dichiarato che chiunque andasse a vedere questo film in tutti gli USA era in pericolo di vita. Il gruppo che ha mandato il messaggio via mail è: “I guardiani della pace” gli stessi citati nell’attentato dell’11 settembre, in un avvertimento per attentato il gruppo aveva virilizzato il seguente messaggio:«Il mondo sarà pieno di paura». I “Custodi (guardiani) della pace” hanno invitato le persone che abitato nei pressi della Sony Pictures Entertainement a stare molto attenti perché nei prossimi giorni potrebbe succedere “qualunque cosa”. Secondo il Dipartimento di Sicurezza Nazionale ha dichiarato che «al momento no vi è alcuna credibile minaccia», intendendo che si tratterebbe di un attacco diretto alla Sony, i messaggi degli hacker sono al vaglio deglia genti di sicurezza