Condannato capo Shebab

3

SOMALIA – Mogadiscio 04/03/2016. Una delle voce di Radio Al Andalus, degli Shebab è stato condannato a morte il 3 marzo per l’omicidio di sei giornalisti locali.

Hasan Ali, presidente del tribunale militare somalo, riportano i media locali, ha detto ai giornalisti che Hassan Hanafi Haji (nella foto) aveva ammesso di aver ucciso un giornalista ed era stato riconosciuto colpevole di averne uccisi altri cinque.
Hanafi, 30 anni, ha detto che si era unito ad al Shabaab nel 2008, quando lavorava come giornalista per un’emittente somala. Poi nel 2009 era diventarono dei capi locali e nel 2010 era rimasto ferito in combattimento. Nel 2014, venne arrestato in Kenya e quindi rimpatriato in Somalia per il processo. dopo la lettura delle sentenza capitale , Hanafi avrebbe detto: «Al Shabaab ha ucciso molti giornalisti, ma personalmente ne ho ucciso uno solo (…) non mi interessa di morire. Si vedrà se le uccisioni si fermeranno dopo la mia morte».