Somalia, il 20 agosto avrà un presidente

31

 

La Somalia avrà un nuovo presidente il 20 agosto, eletto a Mogadiscio dal Parlamento somalo, a riferirlo l’ambasciatore, rappresentante speciale dell’Unione africana (UA) in Somalia, Gaoussou Boubacar Diarra, in un intervista a PANA.

Secondo il calendario di riforme politiche in corso in Somalia, un’Assemblea Costituente di 825 membri si riunirà nei prossimi giorni a Mogadiscio per adottare la nuova Costituzione e nominare 225 nuovi parlamentari. «Ci aspettiamo che l’introduzione di questo nuovo Parlamento avvenga entro il 4 agosto. Una volta nominati, i 225 parlamentari, che provengono dalle fila della Costituente, eleggeranno il Presidente e i Vicepresidenti del Parlamento», ha riferito Diarra, che è anche capo della Forza d’intervento africana mantenimento della pace in Somalia (AMISOM). Diarra ha assicurato che tutto sarà implementato per aiutare il governo federale di transizione (TFG) e completare il passaggio di consegne il 20 agosto. Dalla caduta del presidente Mohamed Siad Barre nel 1991, la Somalia sta affrontando una grave crisi politica che si traduce nella totale disintegrazione dell’apparato statale. Il paese è stata posto sotto il controllo dei gruppi armati, mescolando considerazioni religiose, di clan, racket e traffico di droga.