Cannoniere volanti tricolori per Socom

70

EMIRATI ATABI UNITI – Dubai 22/11/2013. L’Aeronautica militare italiana ha firmato un accordo con Alenia Aermacchi per lo sviluppo della variante cannoniera tratta dal C- 27J Spartan.

Si chiama Praetorian, ed è destinato a coadiuvare nelle loro operazioni le forze speciali italiane. L’accordo per la versione “cannoniera volante” è stato annunciato durante l’Air Show di Dubai. L’Aeronautica convertirà tre dei suoi esistenti C – 27J nella configurazione Praetorian MC – 27J entro il  2016. Più avanti , altri tre aeromobili ne seguiranno la sorte. Alenia, poi, sta collaborando con la società statunitense Atk per sviluppare ulteriormente il MC- 27J. Il Praetorian prevede l’allestimento con computer, telecamere e sistemi di fuoco di supporto non meglio specificati, dai cannoncini laterali ai missili sulle ali. I dettagli riguardanti le mini cannoniere volanti italiane sono scarsi, ma vale la pena notare che lo Special Operations Command degli Stati Uniti aveva cercato di acquistare la variante AC- 27J prima che il Congresso bloccasse il finanziamento nel 2010. Oggi Socom e il Corpo dei Marine hanno in dotazione decine di cannoniere montate su un velivolo molto più grande, il quadrimotore C-130. Queste cannoniere sono dotate di una vasta gamma di armi, tra cui obici da 105 millimetri, cannoni da 40 e da 25 millimetri e missili Hellfire. Logicamento l’armamento di un Praetorian sarà senza dubbio più leggero di un C-130 ma Alenia dice che il nuovo velivolo sarà in grado di agire come un posto di comando e controllo e comunicazione, oltre che a fornire adeguata copertura aerea. L’MC – 27J disporrà anche di una fotocamera elettro-ottica e all’infrarosso, per raccogliere dati da inviare poi alle truppe a terra. Secondo Alenia, il progetto Praetorian si articolerà in due fasi: durante la prima fase, l’azienda fornirà un prototipo per l’aviazione italiana nella primavera del 2014  che una volta consegnato verrà messo alla prova in uno “scenario operativo”. La seconda fase prevede realizzazione e supporto logistico. Nel frattempo, Socom prenderà sette C-27J Usaf, visto che ne ha recentemente acquistato 21 scoprendo poi che il loro costi superava i vincoli di bilancio. SOCOM è già in possesso di tre velivoli; i restanti quattro sono attualmente in fase di modifica e tutti e sette gli aerei dovrebbero essere in servizio dall’aprile 2014. Nonostante i tempi stringenti, Socom non ha ancora deciso la configurazione finale dei suoi C-27J.