STAR pronta al 75%

28

TURCHIA – Izmir 10/09/2016. La costruzione della raffineria di petrolio Star in Turchia è stata completata per oltre il 75 per cento.

Lo riporta Trend che batte le parole del direttore generale della raffineria Ibrahim Palaz. Circa il 99 per cento del lavoro di progettazione è stato completato; il lavoro meccanico sarà completato a settembre 2017, e dopo l’impianto inizierà i test. L’avvio della produzione è previsto per ll’aprile 2018 e l’impianto dovrebbe raggiungere la sua piena capacità nel corso di tre sei mesi. Il costo del progetto è di 5,7 miliardi di dollari di cui 2,4 miliardi di Socar e 3,3 miliardi dei fondi di 23 banche. La raffineria consentirà alla Turchia di ridurre le importazioni di prodotti petroliferi del 50 per cento.
Il volume di produzione annuale di nafta, utilizzata dal Petkim come principale materia prima, sarà pari a 1,66 milioni di tonnellate. Oltre alla nafta, la nuova raffineria produrrà combustibile diesel a bassissimo tenore di zolfo, kerosene per aviazione, riformato, coke di petrolio, gas liquefatto , xilene misti, Gpl e zolfo; mentre non produrrà benzina e gasolio.
Le quota nel progetto Star sono così distribuite: 60 per cento di Rafineri Tenere A.Ş. (100 per cento di proprietà di Socar Turkey Enerji A.Ş.), che in precedenza aveva acquisito tutta la restante quota del 18,5 per cento di Turcas Petrol, e il 40 per cento appartiene a Socar.