SNAM-SOCAR per il Southern Corridor

3

AZERBAIJAN – Baku 23/09/0215. La Socar e la Snam hanno firmato a Baku il 23 settembre un memorandum di cooperazione per valutare iniziative tese allo sviluppo del “Southern Corridor”.

Secondo il comunicato Socar, il documento è stato firmato dal presidente Socar Rovnag Abdullayev e dall’amministratore delegato Snam Carlo Malacarne. Nella riunione si è discusso dello scambio di esperienze tra Socar e Snam nel campo della costruzione e del trasporto di gas naturale dall’Azerbaijan e da altri paesi verso i mercati europei attraverso l’infrastruttura italiana per garantire la sicurezza energetica dell’Europa.Il “Southern Corridor”, il cui costo è stimato a 45 miliardi di dollari, è una priorità per l’Ue; esso prevede il trasporto del gas dalla regione del Caspio attraverso la Georgia e la Turchia in Europa. Nella fase iniziale, il gas sarà prodotto nella seconda fase di sviluppo del giacimento di “Shah Deniz”, in una fase successiva del progetto, potrà essere collegato ad altre fonti. Il gas sarà esportato in Turchia e nei mercati europei attraverso l’espansione del gasdotto del Caucaso meridionale e la costruzione del Trans-Anatolian (Tanap) e Trans-Adriatic (Tap) pipeline.