Nuovo allarme smog per Pechino

49

CINA – Pechino 30/11/2015. La Cina ha lanciato l’allarme smog per i livelli più alti del 2015 mai registrati quest’anno, con segnalazioni  di livelli 22 volte più alti di quelli raccomandati dall’organizzazione mondiale della Sanità.

Per contribuire a ridurre lo smog, le autorità hanno ordinato 30 novembre di chiudere temporaneamente o ridurre la produzione delle fabbriche in Hebei, una provincia vicina alla capitale.Dato l’elevato gradi di smog, gli abitanti di Pechino sono stati invitati a rimanere in casa, visto che la visibilità in tutta la città era bassissima. L’Oms considera livello di sicurezza 25 microgrammi di particolato per metro cubo di aria. Livelli di inquinamento oltre 100 sono già considerati pericolosi, aq Pechno si registrava 528 il 30 novembre mattina. Le autorità indicano la combustione del carbone per il riscaldamento invernale come il grande colpevole per l’inquinamento dell’aria. Nel frattempo, una situazione simile è stata riportata a Shanghai, dove lo smog ha coperto gran parte della skyline della città, e con l’indice di smog a 171La Cina è considerata il più grande produttore di emissioni al mondo, genera fino a 6.018 milioni di tonnellate di gas serra all’anno; per diminuire il livello Pechino ha preso alcune misure come l’investimento di almeno 115 miliardi di dollari nelle energie rinnovabili. Tutto ciò che sarà concordato a Parigi, non fornirà una soluzione nel breve periodo per Pechino.