L’esercito siriano si dirige a Tabqa

12

SIRIA – Damasco 07/06/2016. L’esercito siriano e i suoi alleati stanno avanzando attraverso il deserto orientale verso la città di Tabqa controllata dallo Stato Islamico.

Tabqa, riporta Syria Direct, si trova a 40 km a ovest di Raqqa e nei suoi pressi c’è una base aerea militare presa da Daesh. La presa di Tabqa e della sua base aerea rappresenterebbe una vittoria simbolica per il regime di Assad, due anni dopo che sono stati pubblicamente massacrati più di un centinaio di militari che erano lì di stanza. Le forze dell’esercito siriano, comprese le unità di elite Suqur al-Sahraa, Nusur a-Zaubaa, Fauj Maghawir al-Bahr, hanno iniziato una campagna per catturare Raqqa già la scorsa settimana. La prima tappa importante è quindi Tabqa, il cui aeroporto è l’obiettivo più importante prima di muoversi verso Raqqa. Tabqa è su un crocevia strategico che collega quattro province, l’autostrada Salamiya-Raqqa e l’autostrada Aleppo-Deir e-Zor vi si incrociano, oltre che passare attraverso la città. Tabqa è adiacente ad un aeroporto militare e a una la diga, che è la più grande della Siria e rifornisce di elettricità la parte orientale del paese. Fin dall’inizio della loro campagna, il 2 giugno, le forze del regime hanno catturato decine di chilometri di deserto mentre si muovono verso est lungo la strada Ithriya-Tabqa, prendendo una serie di villaggi, colline e incroci strategici. Ithriya, che si trova 100 km di nord-est della città di Hama, è una base del regime, via di rifornimento verso Aleppo.