Syria Mobile Phone Film Festival 2016

4

SIRIA – Busra a-Sham 20/04/2016. All’inizio di aprile, alcune decine di persone si sono riunite nelle rovine dell’anfiteatro romano di Busra a-Sham per un festival del cinema.

È la terza edizione del Syria Mobile Phone Film Festival, che promuove cortometraggi siriani prodotti utilizzando telefoni cellulari con fotocamera. Il festival si svolge solo nelle parti del paese controllate dall’opposizione. Quest’anno erano presenti anche una dozzina di città siriane, tra cui Darayya e Moadamiyet al-Sham, oltre a Berlino e Londra, riporta il blog Syria Direct.
Attraverso il festival, l’organizzazione vuole incoraggiare i siriani a produrre filmati che riflettano la loro realtà per consegnare il loro messaggio al mondo. Le proiezioni termineranno il 30 aprile, e i film saranno disponibili sul canale YouTube del festival.
I video degli smartphone hanno giocato un ruolo fondamentale nella protesta popolare in tutto il mondo arabo dal 2011. Migliaia di attivisti, giornalisti e cittadini hanno girato eccezionali filmati catturando i momenti più drammatici, nonostante la dittatura.La fotocamera del telefono è diventato uno strumento essenziale della resistenza non violenta e della libera espressione. L’obiettivo del festival è duplice: in primo luogo, incoraggiare i siriani a produrre film sulla loro vita utilizzando telefoni cellulari con fotocamera; in secondo luogo, mostrare al mondo ciò che sta realmente accadendo in Siria. Ci sono 33 film, tutti girati con i telefoni cellulari che trattano argomenti che vanno dalla protezione civile delle lavoratrici alla storia di tre giovani uniti dalla rivoluzione che vanno a combattere in guerra; c’è anche film su una ragazza di Aleppo che costruisce una città di sughero. La scelta dei giudici e del pubblico si baserà sul voto via internet. Oltre che a Busra a-Sham, ci saranno proiezioni di Gaziantep e Berlino.