Iniziativa russa per la Siria

57

TURCHIA – Istanbul 02/01/2015. Il principale gruppo di opposizione siriana sostenuto dall’Occidente ha aperto un incontro di tre giorni il 2 gennaio nella capitale russa per discutere una serie di questioni relative al conflitto, tra cui l’iniziativa russa di tenere colloqui di pace a Mosca per negoziare alla guerra civile in Siria.

La Coalizione nazionale siriana dovrebbe anche eleggere un nuovo presidente nel corso dell’incontro a porte chiuse apertosi a Istanbul. La riunione si tiene nel bel mezzo dell’iniziativa della Russia, sostenitore chiave del presidente Bashar Assad, per cercare di portare il governo siriano e l’opposizione insieme a Mosca per dei colloqui che pongano fine ad una guerra civile che ha ucciso più di 200mila persone. La diplomazia russa ha fatto la spola tra le parti nelle ultime settimane per sondare la disponibilità a partecipare alla riunione che il Cremlino spera di convocare dopo il 20 gennaio. La Coalizione non ha escluso la partecipazione, ma ha finora insistito sul fatto che qualsiasi soluzione negoziata debba essere basata sulla cosiddetta piattaforma di Ginevra, secondo cui ci dovrebbe essere una transizione politica democratica attraverso la formazione di un governo di transizione. Il governo di Assad ha detto che è pronto a partecipare a colloqui “preliminari”, ma dice che dovrebbero aprire la strada per una conferenza da tenere in Siria. La Russia ha detto che nella prima fase di colloqui dovrebbero essere inclusi i membri di entrambi i gruppi di opposizione e di opposizione interna, ammessa dal governo, con sede all’estero, tra cui la stessa Coalizione. Nella fase successiva, ci sarebbe stata la presenza di rappresentanti del governo siriano.