SIRIA. Relazioni più strette tra Pyongyang e Damasco

64

La Corea del Nord e la Siria hanno aumentato le loro relazioni nel loro recente scambio di messaggi di congratulazioni sugli anniversari del paese dopo il recente attacco degli Stati Uniti in una base aerea siriana.

La Korea Central News Agency della Corea del Nord, Kcna, riporta che il presidente siriano Bashar al-Assad ha inviato due messaggi di congratulazioni al leader nordcoreano Kim Jong-un in occasione del 105esimo anniversario del padre della patria Kim Il-sung e il quinto anniversario dell’elezione di Kim Jong Un ai posti chiave del paese.

«I due paesi amici stanno celebrando questo anniversario e, allo stesso tempo, conducendo una guerra contro l’ambizione selvaggia delle grandi potenze di sottoporre tutti i paesi alla loro politica espansionista e al loro dominio politico, privandoli dei loro diritti all’autodeterminazione», riporta la Kcna che riporta il messaggio siriano.

«I due popoli di Siria e della Corea del Nord stanno sempre lottando per i loro diritti all’autodeterminazione e alla sovranità nazionale e alla sicurezza e prosperità dei loro paesi», prosegue il messaggio con una chiara eco dell’attacco Usa contro la Siria.

La Kcna ha anche detto che i messaggi hanno «espresso la convinzione che i rapporti di amicizia e cooperazione tra i due paesi dovrebbero diventare più forti, in conformità con gli interessi dei due popoli».

L’attacco missilistico è avvenuto in risposta ad un uso da parte del governo siriano di armi chimiche sui suoi civili e all’accresciuto allarme che la forza militare potrebbe essere utilizzata anche dagli Stati Uniti con la Corea del Nord, riporta Yonhap.

I messaggi siriani sono successivi a un telegramma simile inviato da Kim Jong-un al presidente siriano in occasione del LXX anniversario della fondazione del Partito Ba’ath.

Nel messaggio, Kim ha espresso sostegno al governo siriano e ha promesso un più stretto legame tra i paesi. Durante il periodo di Kim Jong-il, la Corea del Nord ha fornito una serie di armamenti alla Siria (nella foto, Hafez Assad in Corea del Nord) e da allora le relazioni amichevoli sono proseguite.

Tommaso dal Passo