SIRIA. La guerra intestina siriana somiglia a quella afgana 

65

Carri armati israeliani hanno colpito le forze siriane nella zona di Al Quneitra e nella notte tra sabato e domenica scorsi le forze speciali di HTS hanno lanciato un importante assalto a nord di Latakia. In effetti, prendendo vantaggio del cattivo tempo, quindi dalla mancanza di un eventuale supporto aereo, il gruppo qaedista Ansar al Tawhid ha attaccato il SAA anche sui monti di Latakia di Jabal al Turkman. HTS ha indicato che nel suo attacco contro il SAA a Jabal Turkman ha ucciso un ufficiale iraniano e quattro soldati. Successivamente però, il SAA ha annunciato il respingimento di un attacco a nord di Latakia uccidendo diversi militanti, e accusando solo il ferimento di due soldati siriani.

Più a est, sempre tra sabato e domenica, i militanti ribelli hanno attaccato a Markabah iniziando dal checkpoint Al Madajin verso Khirbat Maarin, nord di Masasnah a nord di Hama. Di fatto, l’attacco iniziato di notte era già finito nella mattinata successiva. Inoltre, il SAA ha respinto il largo attacco dei ribelli contro postazioni a sud est di Lataminah, nord di Hama. Le battaglie in zona di Masasnah sono state cruente con attacco di Ansar al Tawhid. Secondo fonti social locali, vi sarebbero state decine di morti e feriti da entrambi i lati.  

Dal canto suo, Ansar al Tawhid ha indicato di aver ucciso 18 soldati siriani e feriti una dozzina nell’attacco a Al Masasnah a nord di Hama. Il gruppo qaedista indica anche che otto suoi inghimasi sono morti nell’attacco. Ad ogni modo, il SAA ha respinto l’attacco di Ansar al Tawhid uccidendone 10 membri a Masasnah, nord di Hama.

Nel frattempo, la Turchia ha mandato un nuovo convoglio di forze al confine con la Siria, nella zona di Idlib. Continuano peraltro i bombardamenti con artiglieria e razzi di Khan Sheikhoun, zona di Idlib. Nel bombardamento è stata danneggiata la moschea Al Rawda. 

In tutto ciò, Daesh continua a uccidere gli uomini del PKK in diversi luoghi: con IED Al Busayrah; a colpi di pistola a Markada, sud di Ash Shaddadi.

Redazione