SIRIA. La base iraniana “Imam Ali” ad Albu Kamal

100

BENVENUTI ALLA NOSTRA RUBRICA DI APPROFONDIMENTO

AGC SOCIAL MEDIA NEWS

QUEST’OGGI VOGLIAMO PARLARE DI UNA BASE MILITARE SITUATA A POCHI CHILOMETRI A EST DI ALBU KAMAL, IN TERRITORIO SIRIANO E AL CONFINE CON L’IRAQ, CHE SI CHIAMA “IMAM ALI”

LA BASE HA VISTO LA POSA DEI SUOI PRIMI MATTONI NEL 2017 MA È SOLO NEL 2019 CHE È DIVENTATA FAMOSA. LE IMPLICAZIONI DI UNA BASE IRANIANA IN SIRIA A POCHI PASSI DAL CONFINE IRACHENO NON SONO OGGETTO DI QUESTO APPROFONDIMENTO MA CI TORNEREMO.

DICIAMO SOLO CHE IN MOLTI VEDONO QUESTA COSTRUZIONE MILITARE COME IL PRIMO PASSO PER DARE VITA A UNA CORSIA PREFERENZIALE: BEIRUT- DAMASCO – TEHERAN. ISRAELE PER ESEMPIO TEME CHE UN DOMANI POSSA SERVIRE PER FORNIRE ARMI A UN SUO ANTICO E ATTUALE NEMICO: HEZBOLLAH CHE PARTECIPA COME ALLEATO DI ASSAD, RUSSIA E IRAN ALLA GUERRA CONTRO I RIBELLI E DAESH IN SIRIA

RITORNANDO ALLA NOSTRA BASE A PARTIRE DALL’8-9 SETTEMBRE SONO STATI SEGNALATI ATTACCHI DA NEMICI SCONOSCIUTI. ANCHE SE ACCOUNT SOCIAL FILO RIBELLI HANNO PARLATO DI ATTACCHI ISRAELIANI

IL PiU’ DRAMMATICO È AVVENUTO IL 10 SETTEMBRE QUANDO SONO STATI UCCISI 50 UOMINI DELLE MILIZIE IRACHENE ALLEATE ALL’IRAN DI STANZA ALLA BASE. IN MODO PARTICOLARE SONO STATE UCCISI UOMINI DELLA MILIZIA HARAKAT HEZBOLLAH ALNUJABA, IL BATTAGLIONE HEZBOLAH E LA MILIZIA IMAM ALI’. SONO STATI COLPITI ANCHE QUATTRO CAPANNONI CON DUE RAZZI.

A PARTIRE DAL 12 SETTEMBRE LE PMU – MILIZIE IRACHENE –  HANNO SPOSTATO TRE  BATTERIE ANTIAEREE,  PRESSO LA BASE IMAM ALI’  PER EVITARE, SI LEGGE NELLA LORO SFERA SOCIAL, NUIOVI ATTACCHI AEREI DA PARTE DEGLI ISRAELIANI. MENTRE IL 14 SETTEMBRE, LE FORZE AL QUDS SI SONO TRASFERITE DALLA IMAM ALI’ IN UNA SCUOLA, IN CENTRO, AD ALBU KAMAL. 

LA DIFESA DELLE MILIZIE PERO’ NON È SERVITA   A MOLTO PERCHÈ A PARTIRE DAL 16 SETTEMBRE UN VELIVOLO NON IDENTIFICATO HA COMPIUTO 4 RAID AEREI SULLA ZONA INDUSTRIALE NEI PRESSI DEI QUARTIER GENERALI DELE MILIZIE IRACHENE DI HEZBOLLAH, LA MILIZIA AL IBDAL E LA MILIZIA HAIDARON FACENDO 10 MORTI.

LA BRIGATA SCIITA AFGANA FATEMIYOUN, LEGATA AI GUARDIANI DELLA RIVOLUZIONE, HA PUBBLICATO ALCUNE FOTO DEI BOMBARDAMENTI SULEL SUE POSTAZIONI AD ALBU KAMAL ACCUSANDO ISRAELE.

SEI MISSILI HANNOI COLPITO LA BASE ANCHE IL 18 SETTEMBRE SU TRE DIVERSE POSTAZIONI FRA LA BASE IMAM ALI’ E LA ZONA INDUSTRIALE DI AL HIRA. QUESTA VOLTA L’ATTACCO SAREBBE STATO “RIVENDICATO” DALL’ARABIA SAUDITA SEMPRE PIU’ CONVINTA CHE GLI ATTACCHI ALLE SUE RAFFINERIE SIANO COLPA DELL’IRAN, NONOSTANTE GLI HOUTHI ABBIANO RIVENDICATO IL BOMBARDAMENTO CON DRONI ALLE RAFFINERIE ARAMCO.

ATTUALMENTE SI APPRENDE SEMPRE VIA SOCIAL CHE LE MILIZIE FILO-IRANIANE SI STIANO SPOSTANDO VERSOI CENTRI ABITATI DI MAYADIN E DI ALBU KAMAL. A QUESTO PUNTO SE VI FOSSERO ANCORA BOMBARDAMENTI SULLE MILIZIE SAREBBERO ANCORA UNA VOLTA SU OBIETTIVI  CIVILI.

Graziella Giangiulio