Brigata 93, Siria nelle mani di ISIS

70

SIRIA – Damasco. 01/08/14. ISIS conquista la «Brigata 93» una roccaforte del regime siriano. L’organizzazione insieme a uno dei clan a Deir al-Zour nel nord-est del paese. Negli scontri tra «Daash» e curdi nel nord est del paese sono more circa 50 persone. Fonte alhayat.com.

Gli attivisti hanno detto che «Daash» (ISIL) ieri ha chiesto ai residenti di evacuare la zona della sede della «Brigata 93». Nel quartier generale militare ISIS ha preso attrezzature pesanti, e l’esercito non è stato in grado di difendere la postazione in quanto l’esercito «non è più in grado di fornire supporto, la contraerea è nelle mani di Daash» in prossimità della «Brigata 93». ISIS ha bombardato con missili.
Nelle vicinanze di Deir al-Zour «l’Osservatorio siriano per i diritti umani» ha parlato di violenti scontri tra «Stato islamico» e gruppi armati tribali, aggiungendo che «Daash» ha chiuso i campi e i ponti verso Asharh e ha «intensificato posti di blocco nella campagna a est di Deir al-Zour».
Anche nel nord del paese continuano gli scontri, ha detto l’«Osservatorio»: «violenti scontri continuano tra i combattenti ISIS e le unità che proteggono il popolo curdo nella campagna a ovest della città Kobanî » nella campagna di Aleppo, nel nord.
Si registra ancora la «vittoria del Fronte» a Sarmada, nella campagna di Idlib nel nord-ovest della Siria, vicino al confine con la Turchia nella vicina città di passaggio alla frontiera Bab Hawa». La «vittoria del Fronte» ha preso il controllo nell’ultimo mese di 22 città. Ma ieri è intervenuto il «Fronte islamico» ieri per risolvere un forte disaccordo tra la «vittoria del Fronte» e «ribelli Fronte Siria» guidati da Gamal.