Semidistrutto l’ospedale siriano di Atareb

5

GIORDANIA – Amman 26/07/2016. Più di due dozzine di attacchi aerei hanno colpito diverse aree a ovest di Aleppo. Si tratta di aree in mano ai ribelli, distruggendo un mercato all’aperto e danneggiando gravemente l’unico ospedale che serviva 50mila persone, stando a fonti locali ripresa dal blog Syria Direct.

«La Protezione Civile ha chiesto alle persone di restare dentro casa, tenere le luci spente e evitare di camminare per le strade», riporta il blog citando fonti di Atareb, città che ospita anche gli sfollati di Aleppo, Hama e Homs.
Il 24 luglio «più di 26 attacchi aerei hanno colpito Atareb, uccidendo 17 persone e ferendone decine» si legge in un post sulla pagine Facebook della Protezione Civile il 25 luglio.
In oltre 90 minuti di bombardamenti, aerei da guerra non identificati hanno colpito la sua operatoria e il pronto soccorso dell’ospedale, riporta il blog.
Oggi la sala operatoria dell’ospedale, colpita quattro volte, non è più funzionale, l’ospedale non è stato completamente distrutto, ma dovrebbe essere riparato perché gli altri reparti dell’ospedale sono stati colpiti il 23 luglio da un attentato avvenuto, segnala il sito Enab Baladi.