SINGAPORE: McDonald vende ai sauditi di Lionhorn

81

di Anna Lotti SINGAPORE – Singapore 06/12/2016. La McDonald ha annunciato il 2 dicembre di aver venduto i diritti di franchising per i suoi ristoranti a Singapore e in Malesia a Lionhorn Pte Ltd, società dell’Arabia Saudita. La catena di fast-food ha ceduto la propria quota di partecipazione in 390 ristoranti, oltre l’80 per cento dei quali erano società di proprietà a partire dal 1° dicembre, riporta Channel News Asia.
Lionhorn è guidata dallo sceicco Fahd e da Abdulrahman Alireza, affiliati per quasi 100 ristoranti McDonald nelle regioni occidentali e meridionali dell’Arabia Saudita; la società statunitense non ha rivelato i termini economici dell’accordo.
Secondo rumors ripresi da Reuters ad ottobre, McDonald stava concludendo un accordo per 400 milioni di dollari per il franchising Reza, che possiede e gestisce anche punti vendita McDonald nelle regioni occidentali e meridionali dell’Arabia Saudita. L’accordo con Lionhorn rientra nei piani di McDonald per portare partner in Asia, e per una sua minore presenza dai capitale nell’area.
La società ha come suo obiettivo avere il 95 per cento dei punti vendita in franchising entro la fine del 2018.