Silenzio per il terrorista

48

di Maddalena Ingrao  ISRAELE – Gerusalemme 16/10/2016. Nel corso di una partita di calcio della Lega arabo-palestinese svoltasi il 13 ottobre, il Hilal Al-Quds di Gerusalemme ha dedicato un minuto di silenzio a un terrorista che aveva ucciso due persone la domenica precedente.

Prima del fischio di inizio, il team di Gerusalemme est ha dedicato un momento di silenzio per ricordare e onorare Abu Masabah Sabiah che aveva aperto il fuoco a Gerusalemme uccidendo 2 civili, alla stazione della metropolitana e ferendone molti altri, riporta Arutz Sheva7.

Dopo il momento di silenzio, i giocatori hanno fatto un selfie con l’immagine del terrorista, la foto poi dai fan è stata messa sulla pagina Facebook della squadra.

Il portavoce del team si è scusato per la pubblicazione dell’immagine su Facebook, ma non per aver rispettato un minuto di silenzio; solo il caricare l’immagine, sostiene la squadra è contro le regole della Fifa. La foto è stato poi tolta, ma non prima che la Fifa ne prendesse atto; la squadra che ha commesso il fatto sarà punita per aver sostenuto pubblicamente un terrorista ed attacchi terroristici.

L’Autorità palestinese è attualmente tentando di bloccare Israele di partecipare a eventi sportivi. Non hanno ancora avuto successo.