Sicurezza fai da te in Kurdistan

35

IRAQ – Baghdad. Il primo ministro iracheno ha annunciato che funzionari di Baghdad e curdi hanno raggiunto un accordo preliminare per consentire agli abitanti delle zone settentrionali dell’Iraq di gestire la propria sicurezza.

Nouri al-Maliki ha detto che il governo centrale e i leader della regione autonoma curda si sono accordati sul fatto che i gruppi etnici locali formeranno delle unità che sostituiranno le forze irachene e curde attualmente presenti nelle zone contese, contese tra arabi, turcomanni e curdi .

Le tensioni tra Baghdad e i curdi sono aumentati nel corso degli ultimi due mesi, a seguito di una decisione di al-Maliki di creare un nuovo comando militare per supervisionare le forze di sicurezza presenti nella regione curda, che gode di ampia autonomia. La mossa era stata giudicata incostituzionale dai kurdi.

Alla fine di novembre, i due governi si erano scambiati accuse di ammassare truppe nelle regioni di confine contese per affermarvi il proprio dominio.

«I colloqui hanno fatto un grande passo in avanti, è stata accettata la proposta di lasciare il compito di proteggere le zone contese alle persone che vivono lì», ha detto al-Maliki.