Sicurezza informatica nel Mena

74

MAROCCO – Casablanca 26/11/2013. Dietro l’Oman, c’è il Marocco nell’area Mena in termini di sicurezza informatica, sulla base di un progetto che ha individuato 17 indicatori di performance in 5 categorie.

Secondo Moroccoworldnews, Rabat si è classificata seconda dietro l’Oman nel Cyber ​​Security Global Index (Gci), classifica pubblicata durante l’International Telecommunication Union Congress (Uit), tenutosi a Bangkok, in Thailandia, con il tema “A conversation that matters”. Con un punteggio di 0,559 punti, il Marocco si piazza dopo Musqat che tocca i 0,765 punti. Il regno marocchino, che ha il più alto tasso di connettività dell’area, arriva prima dei suoi vicini del Nord Africa, in particolare di Egitto e Tunisia, mentre il Sudan è al quinto posto. La classifica ha preso in considerazione 17 indicatori di performance in cinque categorie che sono quella legale, tecnica, organizzativa, nonché il potenziamento delle capacità e della cooperazione. Secondo il Gci, l’obiettivo è pubblicare altri cinque indici regionali e creare eventualmente un indice generale. «Il progetto Gci è uno sforzo congiunto tra Itu e Abi Research, una società di market intelligence specializzata in mercati tecnologici globali», si legge in una dichiarazione congiunta delle organizzazioni. Come stabilito dal Telecommunication Development Bureau (Tdb), responsabile del sostegno ai paesi in Itu, Abi Research e Ibra College of Technology (Ict) stanno sviluppando dei meccanismi di classificazione, facendo la ricerca primaria e analizzando la capacità nazionali di riferimento. Lo scopo del Gci è quello di promuovere strategie di governo a livello nazionale e garantirne l’attuazione in tutte le industrie e in tutti i settori. Mira inoltre ad integrare la sicurezza sulla base del progresso tecnologico e sulla promozione di una cultura globale della sicurezza informatica. In questo senso, alcuni paesi come il Marocco hanno in questi ultimi anni sviluppato strategie per migliorare la sicurezza informatica. Secondo il quotidiano marocchino LaVieEco, solo 11 paesi africani hanno attualmente quello che viene chiamato un Cert , Computer Emergency Response Team, una struttura che «gestisce le crisi nella sicurezza informatica». Quello del Marocco è stato creato nel 2010 e Rabat insieme a Tunisia, Sudan e Egitto sono gli unici paesi arabi ad avere un team Cert.